IL SOLITO IDIOTA, CHEF RUBIO APRE SEMPRE BOCCA PER DARGLI FIATO, E QUESTA VOLTA FA PERSINO INCAZZARE LA POLIZIA

Questo signore che abusa del titolo di CHEF, è in realtà un cuoco con la passione della televisione e dello sparlare a vanvera senza cognizione di causa. In realtà quello del presunto chef è solo un turpiloquio volgare, del tutto simile a quello che utilizza nei programmi televisivi di bassa caratura che propina dagli schermi delle tv satellitari e di alcuni canali in chiaro. Torniamo alla manifestazione di FdI e Lega contro il governicchio Conte numero due. Di fronte a Montecitorio migliaia di persone hanno chiesto il voto. Al vedere la foto con lo striscione “ladri di sovranità”, Chef Rubio decide allora di vergare un tweet che suona così: “Perché nessuno è stato pistato come l’uva? Perché nessun manifestate è stato perquisito, schedato e/o gonfiato di botte?”. La domanda dello pseudocuoco avrebbe una risposta logica: perché nessuno, evidentemente, ha cercato di forzare il blocco degli agenti, zone rosse e via dicendo. Nessuno ha urlato 10-100-1000 Nassirya, gridato “merde” di fronte alle telecamere o lanciato sassi contro le divise in tenuta antisommossa. E, soprattutto, nessuno ha cercato lo scontro fisico, come (quasi) sempre accade quando in piazza scendono i rossi, centri sociali, antagonisti e via dicendo. Per il lavapiatti Rubio però la logica è un’altra. Se non ci sono stati manifestati “gonfiati di botte” o uva “pistata”, è perché “non c’erano forze dell’ordine avvelenate o schierate”. Insomma, sarebbe “evidente la disparità di trattamento in base all’ideologia politica”. Il ragionamento è curioso, per carità. Sebbene paradossale. Se non ci sono molotov, sassi, tafferugli, cariche, mazze, scudi sbattuti in testa ai poliziotti, per Rubio lo si deve al fatto che agli agenti stanno più simpatici i leghisti dei centri sociali. Chiaro, no? Ma scusa chef dei nostri stivali (anzi stivaletti anfibi) non sarà invece il fatto che i manifestanti di Roma non hanno portato in strada mazze, sassi, bastoni, caschi, molotov, fumogeni come hanno dimostrato di saper fare altri? Avete presenti le manifestazioni tipo No Tav o roba del genere? Credeteci, gli scontri non li provocavano certo i colleghi del Reparto Mobile della PS. Ma sono stati ricercati, scientificamente, dagli incappucciati armati fino ai denti. E capaci pure di sparare razzi alzo zero contro gli uomini in divisa. In un secondo tweet, Rubio ha tenuto a precisare il suo pensiero facendo “notare ” la presunta “disparità di trattamento” in Italia per i manifestanti. “Se la pensi come le forze dell’ordine – dice – nessuno ti sfiora, se la pensi come un cittadino che richiede il giusto, a casa ce vai rotto”. Questa volta il lavapiatti Rubio ha bruciato tutte le pietanze con una uscita illogica, irresponsabile e ignorante rispetto ai temi della sicurezza. Un’uscita diffamatoria di questo lavapiatti che forse dovrebbe pensare ai suoi camionisti in trattoria e al cibo di strada, invece che occuparsi di cose serie.

Created with GIMP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *