ANCORA UN DRAMMA TRA GLI APPARTENENTI ALLA POLIZIA PENITENZIARIA

Siamo basiti: cosa dire di fronte ad un triplice omicidio-suicidio? Cosa dire quando un collega uccide moglie e figlie e poi si suicida? Siamo a Orta Nuova, provincia di Foggia. Un collega ha ucciso la moglie e le due figlie minorenni, di 13 e 17 anni, poi si è tolto la vita. Secondo una primissima ricostruzione, dopo la mezzanotte il collega avrebbe chiamato i carabinieri – che indagano sull’accaduto – ai quali avrebbe riferito che stava compiendo la strage, ha quindi aperto il fuoco nei confronti della moglie e delle due figlie, tutte morte sul colpo. Poco dopo ha tentato di togliersi la vita con la stessa arma da fuoco ed è deceduto in un secondo momento agli Ospedali Riuniti di Foggia, dove nel frattempo era stato trasportato a bordo di un’ambulanza del 118. Le vittime sono Ciro Curcelli di 53 anni, Teresa Santolupo di 54 e le figlie Miriana di 13 e Valentina di 17.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *