RIDI MINISTRO, RIDI PURE……MENTRE LA POLIZIA PENITENZIARIA COMBATTE UNA GUERRA CHE FORSE NON VINCERÀ MAI

Bonafede, detto anche DJ BIBÌ potrebbe essere il protagonista perfetto di un film d’animazione Disney. La sua espressione di costante felicità, lo ha reso famoso come “il ministro più felice del mondo”. Come quell’animaletto che si chiama Quokka, un incrocio tra un topo e un canguro che vive in Australia nell’isola di Rottnest. E’ molto affettuoso e propenso a legare con gli umani. Basta che non siano poliziotti penitenziari. E mentre il Quokka-Bonafede se la ride, sparpagliando cazzate a destra e manca, a Cassino i suoi detenuti si lanciano in una guerriglia contro la polizia penitenziaria, con lancio di oggetti ed olio bollente. Tutto ha inizio la sera del 10 ottobre, intorno alle ore 17, quando nel primo piano della Seconda Sezione, piano già noto per altri eventi critici avvenuti nei giorni scorsi sono iniziate le prime proteste da parte degli “utenti”. Per quale motivo? Non è dato saperlo. Loro hanno capito che tanto non verranno mai puniti, al massimo qualche giorno di isolamento all’italiana o un trasferimento che li porterà a fare casino in un altro penitenziario. Poi la protesta è degenerata con lancio di oggetti dalle stanze detentive e olio bollente. E, intanto, lui se la ride, proprio come un quokka australiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *