CRONACA DI UN’AGGRESSIONE, IL MALEDETTO QUOTIDIANO DEL POLIZIOTTO PENITENZIARIO

Aggredito, colpito e affondato. Un collega è stato operato al ginocchio in seguito alla brutale aggressione di un detenuto. E questo accade quasi ogni giorno. Mentre si moltiplicano le iniziative a favore dei criminali rinchiusi in carcere, si abbandona una polizia penitenziaria che vorrebbe reagire, ma non lo può fare a causa dei lacci e lacciuoli imposti da norme infami che costringono la prima linea a soccombere di fronte alla violenza dei detenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *