PER LA SERIE “NESSUN INNOCENTE ANDRÀ IN CARCERE”…INTENDEVANO ED INTENDONO QUESTO?

5 ragazzi erano accusati di aver sputato contro un poliziotto. Questo però non era l’unico capo d’accusa. Tuttavia il 22 novembre il Tribunale di Milano li assolve. Non siamo stupiti, perché conosciamo bene i magistrati, quelli che invocano la particolare tenuità del fatto, anche se coinvolge un tutore dell’ordine. Da oggi quindi si può sputare ad ogni divisa. Tanto per i magistrati non ha alcun peso. Ma che messaggio lanciano costoro ai giovani e non solamente a loro?

Come si fa a mostrare tanto disprezzo verso chi con grande onore veste uno dei simboli più puri, più prestigiosi, più sani e più veri del nostro Stato: la Divisa. Si, proprio quella Divisa, che quotidianamente è vestita con grande orgoglio e con la quale combattiamo in prima linea contro la criminalità, il malaffare, i soprusi e le angherie. Ecco cosa ci ha scritto in privato un lettore: “Questi Eroi, questi Angeli in divisa ci fanno da scudo e ci proteggono. Difendono i deboli e gli onesti a costo di mettere a repentaglio anche la loro vita. Ci permettono di poter vivere da uomini liberi. A loro dobbiamo tanto! A loro dobbiamo un quotidiano ringraziamento! A tutti gli uomini e le donne delle Forze dell’Ordine dobbiamo essere grati tutti i giorni. Dobbiamo quando li incrociamo abbracciarli e dimostragli tutto il nostro affetto e la nostra stima. Dobbiamo difenderli da chi si permette di umiliarli, deriderli, offenderli, pugnalarli alle spalle e aggredirli. Non dobbiamo lasciarli mai soli per nessun motivo. Perché loro quando abbiamo bisogno, quando non abbiamo più nessuno su cui contare, quando siamo in difficoltà, ci sono sempre. Loro rispondono sempre, loro arrivano in nostro soccorso sempre. Per questo è indispensabile e doveroso volergli bene, dimostragli tutto il nostro affetto e combattere al loro fianco senza paura, senza timore ma con l’orgoglio che loro ci dimostrano tutti i giorni svolgendo il proprio lavoro. Non ci deve essere un solo giorno durante l’anno, o una specifica ricorrenza per farci ricordare quanto questi eroi siano importanti per noi e quanto rappresentino un orgoglio per il nostro Paese. Ogni giorno deve essere buono per ricordarci quanto questi Angeli in divisa siano indispensabili per il nostro Paese e debbano essere rispettati per tutto ciò che hanno fatto e fanno per noi cittadini. Meritano di essere onorati e ringraziati per essere da sempre al nostro fianco, al fianco di chi ha bisogno. Degli ultimi, degli emarginati e di chi purtroppo dalla vita è stato meno fortunato di noi. Per loro non fa differenza se sei ricco o povero, se sei sano a malato, se sei giovane o anziano: per le Forze Dell’Ordine se sei in difficoltà loro sono sempre a disposizione per darti una mano, per aiutarti e per difendere la legalità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *