SEMILIBERO, NOSTRO “UTENTE” A REBIBBIA, FREDDATO DA DIVERSI COLPI D’ARMA DA FUOCO

Questo soggetto, un albanese di 43 anni, attualmente domiciliato a Rebibbia ma in regime di semilibertà, stava rientrando in istituto. Roma, Nuovo Salario. E’ qui che l’albanese aveva la residenza. Durante il giorno libero e giocondo, la notte faceva rientro nell’ostello di Rebibbia. La semilibertà però gli è costata la vita. Lo hanno sistemato a colpi di pistola. Davanti al portone di casa, quello al Nuovo Salario. Colpito in diverse parti del corpo il soggetto è stramazzato al suolo. Fatale fu il colpo ricevuto in testa. Un personaggio dal curriculum penale piuttosto lungo. Per questo la Squadra Mobile capitolina ritiene che si possa trattare di un regolamento di conti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *