MA CAZZO, PERCHÈ NON PROVIAMO TUTTI A SCENDERE IN PIAZZA E CHIEDERE IL RIPRISTINO DELLA LEGALITÀ NEL PAESE?

Nella cultura di chi è maggioranza nel Paese d’Italia, purtroppo non vi è la consuetudine di scendere in piazza per difendere ciò che è moralmente consono a quelli che sono i capisaldi di Dio, Famiglia & Patria. Sbagliando. Perché di contro, la solita minoranza ha le caratteristiche morali contrarie, ovvero quelle delle occupazioni di piazze, edifici e “pensieri” che con l’ausilio di compiacenti mezzi di comunicazione per sovvertire gli equilibri pacifici sociali ed un 20% di Deputati Parlamentari che Governano senza mandato del “voto” democratico, divulgando azioni, pensieri ed ideologie sempre minoritarie, ma che appaiono maggioritarie. E purtroppo quella parte maggioritaria dei Deputati mandati a Governare ma che non governano, per motivi strani, non hanno la volontà di sovvertire questo andazzo. E se sperano nel Popolo, quello sano e dedito al lavoro, al sacrificio ed alla famiglia, moriranno disperati. Mentre i sovversivi per professione si stanno mangiando tutto stravolgendo il senso logico del bene e del male. Dell’anarchia e delle regole. Del malvivente e dell’operatore di PS.