LA PASTA CON SORPRESA, I COLLEGHI DI ROSSANO INTERCETTANO DROGA E TELEFONINI

La solita storia. Nascondere droga e telefonini dovunque si possa, senza alcun ritegno. Ma d’altro canto, cosa ci dobbiamo aspettare dai delinquenti chiusi nei bestiari e dai loro familiari? Eccone una, originaria di Sarno, in Campania, che giunta a Rossano cerca di introdurre droga e telefonini nella pasta, ovviamente diretti ad un detenuto. L’avevano beccata i nostri colleghi della reclusione di Rossano. Ad insospettirli tre pacchi di pasta dove, successivamente, erano occultate pennette Usb, dosi di cocaina e due telefonini che, a quanto pare, dovevano essere ricevute da un detenuto originario della zona nord della provincia di Salerno. Tutta la merce è stata sottoposta a sequestro, mentre la donna iscritta nel registro degli indagati. Fine della storia.

Lascia un commento