AVVISO AI NAVIGANTI

Una banda di almeno tre soggetti ha scatenato una serie di rapine tra Siena e l’Umbria, in particolari nei pressi del Trasimeno, lungo il raccordo tra Perugia e Bettolle: tra Foiano e Sinalunga (Siena), a Tuoro sul Trasimeno (Perugia) e a Badicorte, nel comune di Marciano (Siena). I membri della banda sarebbero tre, sui trent’anni circa di età, dall’accento del Sud Italia, anche se alcuni testimoni hanno riferito di una parlata dall’accento straniero.

Ora fate attenzione a come si presentano: con un’auto (non in livrea istituzionale, ma senza alcun contrassegno distintivo) parcheggiata lungo la strada, su cui è posizionato un lampeggiante (finto), i finti carabinieri (o agenti), indossano semplici pettorine contraffatte, esibiscono la paletta e fermano le auto. Poi, quando i malcapitati mostrano i documenti, fanno scattare la rapina o il furto del mezzo. In un caso le vittime sono state picchiate, come avvenuto a Badicorte per due imprenditori, marito e moglie (a essere colpita è stata prima la donna, poi anche il marito).

L’auto su cui fino ad ora i malviventi hanno utilizzato è un’Audi S-3 bianca con il tettuccio nero, che sarebbe stata rubata in Valdarno. È molto probabile, però, che se andranno avanti con le loro scorribande cambieranno macchina. TUTTAVIA FACCIAMO PRESENTE CHE I POSTI DI CONTROLLO NON VENGONO EFFETTUATI DA PERSONALE IN ABITI CIVILI CON PETTORINA. NÈ TANTOMENO CON AUTO SENZA LIVREA ISTITUZIONALE. SOLO ED UNICAMENTE CON UNIFORMI E AUTO IN LIVREA ISTITUZIONALE, COME MOSTRIAMO NELLA FOTOGRAFIA QUI SOTTO. FATE ATTENZIONE!

Lascia un commento