IL RITORNO DEL TRUFFATORE E SEDICENTE OPPOSITORE ALEXEY NAVALNY IN RUSSIA. ORA È IN CARCERE DOVE SCONTERÀ UNA PENA PER VIOLAZIONE DELLA LIBERTÀ VIGILATA

Ieri 17 gennaio, all’aeroporto Sheremetyevo, i nostri colleghi russi del servizio di ricerca di latitanti ed evasi del dipartimento operativo del servizio penitenziario federale di Mosca hanno arrestato Alexey Navalny, già condannato e posto in libertà vigilata, finito nella lista dei ricercati dal 29 dicembre 2020 per molteplici violazioni del “periodo di prova”.

L’arresto di Navalny è stato effettuato sulla base di una risoluzione emessa il 29 dicembre 2020 dal capo del servizio penitenziario federale della Russia a Mosca, secondo cui il condannato è stato inserito nella lista dei ricercati per violazioni sistematiche delle condizioni del periodo di prova con l’ordine di adottare misure cautelari al suo rientro dalla Germania. Fino alla decisione del tribunale, sarà in custodia in carcere.

Lascia un commento