LE CARCERI SONO STATE CONSEGNATE CHIAVI IN MANO AI DETENUTI, LA POLIZIA PENITENZIARIA NON È PIÙ IN GRADO DI GESTIRE LA SICUREZZA E L’ORDINE

Da quando è stata istituita la figura del Garante Nazionale dei Detenuti, appoggiato da governi anti polizia ed il solito indotto pro detenuti, espletare anche il più semplice servizio d’istituto, SPAVENTA. Quando un Corpo di Polizia, come quello della Nostra Penitenziaria, è attraversato da una, ormai, irrefrenabile ondata di paura, gli Uomini e le Donne del Corpo smarriscono la capacità di “azione” inibendo ogni intervento che, in periodi pre “garanti” erano la forza del mantenimento dell’ordine, della disciplina e della sicurezza di ogni carcere, di ogni ordine e tipologia, garantendo anche il massimo rispetto per la cosiddetta DIVISA BLU. Dal momento che tutti abbiamo maledettamente paura, non si riesce più a trovare un metodo di intervento efficace se pur consapevoli di agisce per come da Normativa/Legge/Regolamento.

Questo fenomeno, purtroppo, è oggi più impetuoso grazie anche a leggi come il reato di tortura usato unilateralmente solo contro la Polizia Penitenziaria, grazie al regime delle celle aperte e della sorveglianza dinamica che di fatto, hanno consegnato le carceri, le sezioni, i piani e le singole celle, in mano ai detenuti.

Lascia un commento