SAN PIETROBURGO, STORIE DI POLIZIA

Distretto di Frunzensky, città di San Pietroburgo, Russia. La polizia ha arrestato due pietroburghesi precedentemente condannati per aver rapinato un passante nel cuore della notte. Il 5 aprile, verso le 3 del mattino, un uomo che aveva subito un’aggressione da parte di ignoti ha contattato la polizia. L’uomo era stato avvicinato da due sconosciuti e, sotto la minaccia della forza fisica, gli ha strappato dalle mani una borsa con effetti personali e lo ha anche costretto a togliersi il maglione e la giacca. Non trovando nulla di prezioso nelle tasche della giacca, l’hanno lanciata alla vittima, salvo trattenere la giacca per se stessi per poi fuggire con le cose rubate. Per fortuna gli aggressori non hanno trovato il telefono nella tasca della giacca e questo ha aiutato l’uomo a denunciare tempestivamente l’accaduto alla polizia. Pochi minuti dopo infatti sono stati arrestati. È stato accertato che due uomini, residenti a Kupchino di 21 e 23 anni, hanno già un passato di condanne per furto e rapina. Un procedimento penale è stato avviato contro gli indagati ai sensi della parte 2 dei paragrafi “a”, “g” dell’art. 161 del codice penale della Federazione Russa (rapina), è stata scelta una misura preventiva ai sensi dell’art. 91 del codice di procedura penale della Federazione Russa.

Lascia un commento