MALEDETTI DETENUTI, MALEDETTA AMMINISTRAZIONE, MALEDETTA POLITICA…

#nontoccatelapoliziapenitenziaria

Istituti Penitenziari di Parma, un bastardo carcerato italiano ha aggredito i colleghi in servizio nell’area colloqui, che come sempre sono dovuti ricorrere alle cure del locale pronto soccorso. Troppe aggressioni. Che cazzo pensa di fare il ministro ridens, oltre a giocare con i droni e altre corbellerie del genere, mentre la polizia penitenziaria, che non può difendersi pena finire sotto processo per leggi sciocche e garantiste, crepa sotto i colpi di quei vermi che albergano le carceri per aver commesso gravi reati? L’escalation delle aggressioni che avvengono all’interno degli Istituti Penitenziari parmensi è un fatto molto preoccupante, perché non si arrestano; e qui dovrebbe sovvenire la politica, che invece se ne frega, anzi, mette i bastoni tra le ruote. La scorsa settimana è stato dichiarato inammissibile, dalla commissione parlamentare, l’emendamento che inaspriva le pene nei confronti dei detenuti che compiono atti violenti, nei confronti dei Poliziotti, durante lo stato di detenzione. Si attendeva una risposta dal Parlamento, ma questa non c’è stata.

E così i Poliziotti Penitenziari continuano ad essere esposti giornalmente alle aggressioni, ma nessuno riesce a concretizzare un’azione politica volta alla creazione di provvedimenti legislativi che possano tutelare gli uomini in divisa all’interno delle carceri.

Lascia un commento