SICUREZZA E IMMIGRAZIONE. DUE BASTARDI AFRICANI, APPARTENENTI ALL’ESERCITO DEI CLANDESTINI E “RISORSE”, FINISCONO AGLI ONORI DELLE CRONACHE

Il primo dei due fattacci è avvenuto in Germania, patria della criminale Rackete, che tanto li ama e li vorrebbe salvare tutti, magari speronando motovedette e forzando blocchi. Siamo nella stazione di Francoforte. Qui un bimbo di otto anni è stato letteralmente buttato a calci sotto un treno da un migrante. Il piccolo è morto sul colpo. La madre ricoverata sotto shock. L’arrestato è di origine africana, probabilmente eritreo. Non ci sono legami di parentela tra di loro, sembra non vi siano motivi per il folle gesto. Solo una parola BASTARDO😠😠😠😠 cosa diranno ora gli aficionados dei clandestini?

Mentre in Italia un clandestino nero, già condannato nel 2014 per violenza sessuale, uscito di galera dopo 24 ore, ha ripetuto a breve distanza lo stesso reato. Perché?? Per scelta di chi??

Roba da matti. Castrazione chimica e stop, che il Parlamento si svegli e approvi la proposta della Lega.

Lascia un commento