AGENTI DI CUSTODIA E GRANDI UOMINI, COME IL COMANDANTE FRANCESCO VENTURA

Francesco Ventura, scomparso nel 2019, ha vissuto ed incarnato un tempo in cui gli Agenti di Custodia, oggi Polizia Penitenziaria, vivevano letteralmente in carcere e per il carcere, attorno al proprio Comandante. Storico Comandante del carcere di Regina Coeli, rappresentava il comandante di reparto “ancien regime”, di polso e capace di tenere in pugno senza problemi un intero istituto.

Un collega che ha prestato servizio sotto Ventura a Regina Coeli racconta: “ho avuto l’onore di prestare servizio sotto il suo comando per pochi anni, ma mi bastarono per darmi allora quella carica, che purtroppo è completamente esaurita, nel vedere le nuove leve senza spina dorsale, vili e menzogneri. Ormai – continua il nostro – non per essere pessimista, ma rimane poco da fare in un Paese che va contro le divise, contro la legge, contro la dignità, contro la giustizia, contro la verità, contro tutto ciò che ci può ancora essere di buono e retto, siamo gli ultimi in via di estinzione, le generazioni venute molto tempo dopo di me sono una involuzione plasmata a tavolino per rendere la carcerazione dei delinquenti un luna park e la vita di chi lavora (leggi polizia penitenziaria, n.d.r.) UN INFERNO!

Lascia un commento